La Sicilia regala sempre forti emozioni, Storia, Cultura, Tradizioni, Natura, Mare e Montagna. Perchè in sicilia i paesaggi montani sono una ricchezza inesauribile di scoperte e magnificenza. Una esperienza unica immersi nella natura.

La catena montuosa dei Nebrodi è parte dell'Appennino siciliano, formato altresì da Madonie e Peloritani, si estende per circa 70 km parallelamente alla costa settentrionale isolana. Elementi fortemente caratterizzanti del paesaggio naturale dei Nebrodi sono la dissimmetria dei vari versanti, la diversità di modellazione dei rilievi, la ricchissima vegetazione e gli ambienti umidi.

Alcuni siti rivestono di per sé particolare importanza per le proprie caratteristiche peculiari, costituendo entità uniche a volte essenziali per la struttura degli equilibri geologici ed ecologici generali.

Il Biviere di Cesarò, le Rocche del Crasto, il lago Tréarie, i boschi di Mistretta, Monte Pomiere, San Fratello e Mangalaviti sono alcuni di essi.

La vegetazione, che è motivo fondamentale dell'istituzione del parco, è estremamente varia ed è suddivisa, come sull'Etna, in tre piani. Il primo, fino a mille metri, è suddiviso in più fasce, laddove le zone più basse sono destinate a coltivazione, le più alte caratterizzate da lecci, sugheri, euforbie, cerri.

Grazie all'intervento della Regione, del Corpo forestale e delle varie associazioni ambientalistiche si è riusciti a tutelare le aree verdi isolane e a sensibilizzare l'attenzione e l'interesse dei visitatori nella dovuta tutela di questa aree e soprattutto per proteggere questo raro quanto necessario patrimonio della collettività.